LA MIA ESPERIENZA CON WORDPRESS

wplogoForte del mio passato come web designer ho sempre realizzato i miei siti in autonomia. Ero specializzato nella realizzazione di siti in Flash e nonostante i detrattori di questo software non ho mai sentito il bisogno di cambiare. Flash offre totale libertà creativa ed effetti, grafici e non solo, che l’HTML non si può permettere.
Con la diffusione degli smart phone e dei tablet, ma soprattutto a causa della scelta dei produttori – Apple in testa – di non implementare lettori SWF sui loro telefonini e tablet (tralasciamo le considerazioni su quante persone si sono ritrovate senza un lavoro a causa di questa scelta!), ho dovuto considerare la necessità di cambiare piattaforma per rendere il mio sito fruibile anche sui nuovi gadget tecnologici.
Divenne anche l’occasione di unificare i miei siti: jerrytattoo.com dedicato alla mia professione di tattoo artist e jerrymagni.com dedicato alla mia attività di illustratore fumettista.
La riprogettazione del sito è cominciata quasi tre anni fa, nei ritagli di tempo; durante questo periodo ha cambiato forma spesso e volentieri, fino a quando ho sentito l’urgenza di finire il progetto e ho deciso di spenderci più tempo. Il risultato è qui davanti a te e ne sono molto soddisfatto. Spero troverai il nuovo sito interessante e facile da navigare.
 
Dopo aver provato quasi tutti i CSM disponibili decisi di usare WordPress che tra tutti è quello che ho trovato più semplice e credo che l’esperienza meriti condivisione, quantomeno per evitarti i miei stessi “mal di testa” nel caso stessi pensando di creare un sito basato su questo CSM.
Wordpress, come altri CSM, permette di aggiornare pagine del sito, gallerie e l’inserimento di nuovi post senza dover ricorrere ad un editor HTML esterno e questo lo rende particolarmente comodo, soprattutto se si ha l’esigenza di aggiornare costantemente il proprio sito.
È sicuramente facile da usare, se si vuole costruire un sito semplice senza troppe pretese, ma dal punto di vista grafico il suo schema è decisamente rigido. Online ci sono temi preconfezionati che offrono buone possibilità di personalizzazione del proprio sito, ma a parte la ricerca per trovare il design più adatto rimane il dubbio che questo o quel tema sia veramente in grado di fare quel che dice senza bisogno di dover imparare a scrivere CSS.
Le ore perse alla ricerca del tema giusto non si contano, i soldi buttati in temi o plugin che non erano in grado di offrire quel che promettevano anche (nessuno vi rimborserà).
Online ci sono tonnellate di plugin e temi, gratis e a pagamento, ma trovare quello giusto, che non crei conflitti con il tema o con gli altri plugin è un’altra di quelle ricerche che consuma tempo e nervi.
 
Quando finalmente c’è tutto quel che serve non è ancora detta l’ultima parola.
Plugin e temi spesso sono privi di documentazione, tutto è affidato a forum di supporto che rubano notti intere per trovare l’argomento che serve, magari solo per verificare che quella linea di separazione tra un elemento grafico e un altro non si può spostare. Sperando poi di non incappare in qualche schizofrenico programmatore addetto al supporto che invece di risolvere il problema ne crea altri dieci.
Se questo non bastasse, ogni volta che un plugin, il tema, o wordpress vengono aggiornati si rischia di perdere alcune modifiche apportate al sito e registrare le modifiche o fare il back-up a volte non basta.
La personalizzazione del sito spesso implica la modifica di fogli di CSS, pagine php, immagini e quant’altro che se ne stanno sparsi all’interno delle cartelle in modo quasi schizofrenico.
Il processo di lavorazione è stato macchinoso e ha richiesto montagne di ore di lavoro e di sonno perso.
Wordpress (e probabilmente anche altri CSM) sembra un sistema inventato da una “casta” di programmatori che vogliono difendere il loro status per impedire o rendere molto difficile l’ingresso ai non “iniziati”.
 
La libertà espressiva di Flash sembra un ricordo lontano. Se si desidera un sito articolato e con un certo numero di funzionalità avanzate bisogna armarsi di pazienza e prepararsi a spendere montagne di giorni e di notti davanti allo schermo, oppure ci si può rivolgere a un professionista, ma attenzione, quando pensavo di gettare la spugna mi sono rivolto a personaggi che si sono dimostrati tutt’altro che professionali.
Purtroppo il mondo del web design è pieno di ciarlatani come ogni altro settore!
 
Ho fatto affidamento alla mia testardaggine, ho imparato qualcosa di nuovo e sono riuscito a realizzare il sito in autonomia.
Orgoglio personale a parte credo sia ben costruito.
Non sono certo del risultato che avrei potuto ottenere nella versione inglese ma per fortuna la mia dolce metà è madrelingua inglese e si è gentilmente offerta di aiutarmi a fare tutte le traduzioni risparmiandomi moltissime ore di lavoro e sicuramente qualche brutta figura. 😀
Ora l’unica preoccupazione è quella di aggiornarlo e… Posso finalmente tornare a disegnare 🙂