ARCANGELO MICHELE

ARCHANGELQuesto ragazzo da Las Vegas voleva l’Arcangelo Michele sul suo braccio. Si era presentato con una stampa della classica versione di Guido Reni ma gli proposi una reinterpretazione della stessa immagine, ovviamente senza la pretesa di mettermi allo stesso livello dello storico maestro, semplicemente per rendere unico il suo tatuaggio visto e considerato che quell’immagine è stata copiata e riprodotta migliaia di volte. Fu subito d’accordo con me, quindi non ci restava che fissare l’appuntamento e a me fissare dei giorni per lavorare sulla mia versione.
Nel mio disegno ho mantenuto tutti gli elementi presenti nel dipinto originale sostituendo la spada con una lancia (ispirazione tratta da altri dipinti e sculture dello stesso soggetto) e cercando di dare all’opera una dinamica più moderna. Quello che mi piace in particolare di questo lavoro sono le luci che salgono dal basso. Un lavoro che ho disegnato e tatuato con piacere e che avrei voluto aver la possibilità di fare più grande, magari su una schiena, per poter lavorare meglio sui dettagli, in particolare i visi.

Spero di poter fare delle foto a tatuaggio guarito.