Questa Fan Art è cominciata come schizzo per testare e organizzare i miei pennelli digitali, ma mi sono ritrovato immerso nell’immagine senza riuscire a smettere di rifinire ogni minimo dettaglio. Grazie allo zoom sono letteralmente “scivolato” all’interno dell’immagine modificando al millimetro anche i più piccoli dettagli, perdendo ore infinite nell’indecisione tra un canino più appuntito o arrotondato, sulla lunghezza e altezza delle sopracciglia, sulle pieghe del viso o la forma della lingua, fino agli spazi reconditi tra le gengive. Un lavoro estenuante.

È una cosa che succede quando non si hanno scadenze e si crea per il piacere di dare il meglio di se stessi senza riserve. Fino a quando ho realizzato che dovevo darmi un limite o non avrei mai finito di rielaborare la mia opera. Ma anche dopo essermi ripromesso che il lavoro era finito continuavo a vedere cose che potevo migliorare e ho passato giorni riaprendo il file anche solo per pochi minuti, per aggiungere o sistemare dettagli qua e la. Fino al dettaglio finale, la carta che il Joker tiene tra le dita.

La prima idea fu proprio quella del biglietto da visita di un trans, con le ovvie insinuazioni che questo implica nei riguardi del “cavaliere oscuro” e che fanno ridere il Joker fino alle lacrime. Avevo anche pensato all’ironia di un due di picche, con altrettante divertenti insinuazioni, ma tale concetto è una cosa tutta italiana e volevo che il messaggio ironico potesse essere colto da chiunque, perciò decisi di mantenere il biglietto del trans. Successivamente arrivò una nuova idea, forse più “drammatica”, sostituire quel biglietto con la card presidenziale, come a dire “sono intoccabile” e allo stesso tempo a sottolineare la follia criminale dei potenti del mondo. Entrambe le idee mi piacciono e ho deciso perciò di mantenere tutte e due le versioni. A breve la stampa su alluminio in formato 50 X 78 cm sarà disponibile e starà a te scegliere quale tra le due preferisci.

Per sapere quando saranno disponibili resta sintonizzato 😉