tatuaggio biomeccanico a tutta manica. realizzato in modo magistrale dall'artista ©Jerry Magni, miglior tatuatore italiano, miglior tatuatore milano, miglior tatuatore lecco, miglior tatuatore bergamo, miglior tatuatore biomeccanico, miglior tatuatore brescia

Questo cliente desiderava un tatuaggio biomeccanico a tutta manica, sul quale avrei avuto carta bianca. Niente male come progetto o almeno così sembrava, perché aveva in mente uno stile diverso dal mio. Voleva mi ispirassi allo stile di altri tatuatori di biomeccanici.

Solitamente, ci si rivolge ad un artista perché se ne apprezza il suo stile unico, non per imitare quello di qualcun altro, per quanto ammirevole possa essere. Questo può portare a risultati deludenti: o una brutta imitazione o qualcosa che non ha ne il tuo stile ne quello dell’artista a cui ci si vuole ispirare.

Ritengo che in questo caso il risultato sia vicino al secondo scenario. Il tatuaggio biomeccanico, pur non rispecchiando completamente il mio stile, non riflette nemmeno quello degli artisti che il cliente aveva citato come riferimento.

In fondo, come spesso accade con i clienti meno esperti in lavori di grandi dimensioni, il cliente sembrava un po’ incerto e il suo obiettivo non era quello di influenzarmi, ma piuttosto comunicarmi idee che faticava a esprimere verbalmente.

Alla base della sua richiesta c’era il desiderio di avere una sorta di tributo a H.R. Giger, questo è bastato a darmi l’entusiasmo per accettare questa sfida.

disegno preparatorio per tatuaggio biomeccanico a tutta manica. realizzato in modo magistrale dall'artista ©Jerry Magni, miglior tatuatore italiano, miglior tatuatore milano, miglior tatuatore lecco, miglior tatuatore bergamo, miglior tatuatore biomeccanico, miglior tatuatore bresciaIl risultato finale, nonostante si discosti dal mio solito stile per i tatuaggi biomeccanici, è comunque originale e svolge il suo ruolo egregiamente. L’influenza di Giger è certamente più evidente rispetto a quella degli artisti che il cliente aveva menzionato, di cui ho valutato i lavori per dimenticarmene subito dopo 😀

Mi sono lasciato coinvolgere nella realizzazione del disegno senza usare riferimenti, che, in fondo, è la cosa migliore che possa fare un’artista quando deve creare qualcosa di così unico e per certi versi astratto, come un tatuaggio biomeccanico.

Questo tatuaggio biomeccanico mi ha costretto ad uscire dalla mia zona di confort, spingendomi a sperimentare approcci diversi dal solito e a realizzare un’opera sicuramente originale, molto apprezzata dal cliente che la indossa con orgoglio. Lo stesso orgoglio con cui lo mostrerò nel mio portfolio e nel libro che sto preparando, che sarà disponibile per l’acquisto nel 2025, in concomitanza con l’anniversario dei miei 30 anni di carriera nel mondo dei tatuaggi.

Per restare aggiornato sull’uscita del libro, iscriviti alla mia newsletter o seguimi sui miei social 😉


Qui sotto puoi vedere le immagini e i video del processo di lavorazione e del tatuaggio guarito da oltre un mese.


Se sei interessato a questi argomenti, iscriviti alla mia newsletter 😉