manica biomeccanica non finita realizzata da Jerry Magni. miglior tatuatore Bergamo, Milano, Brescia, Como, Lecco, Varese, Crema, Cremona, Vicenza, Verona

Maledette coperture

Una delle cose più fastidiose sono le coperture, per i limiti imposti dal vecchio tatuaggio, per la difficolta di lavorare al di sopra di un tatuaggio già presente e per il risultato incerto, se non a breve termine sicuramente nel lungo periodo, di cui tuttavia il tatuatore sarà ritenuto responsabile.

Se nel passato le coperture erano più semplici, vista la dimensione spesso ridotta dei vecchi tatuaggi, oggi, con la diffusione di tatuaggi di grandi dimensioni, è sempre più complesso riuscire a fare coperture efficaci.

Questo ragazzo era arrivato da me proprio chiedendo una copertura di tatuaggi multipli sull’intero braccio destro. i tatuaggi erano anche di buona fattura ma a lui non piacevano più. Purtroppo data la dimensione degli stessi, la loro diffusione sul braccio e l’uso intenso di nero, sarebbe stato impossibile eseguire una buona copertura.

Inoltre non sembrava molto intenzionato a sottoporsi a delle sedute laser per rimuoverli.

A mali estremi…

Onestamente non ricordo come e perché decise di abbandonare l’idea della copertura e di concentrarsi sull’altro braccio con un progetto biomeccanico, ma tant’è, e la cosa che non poteva che farmi piacere 😀

Cercando tra i vari disegni che ho disponibili ne scelse uno di suo gradimento chiedendomi di cambiare se possibile la colorazione fredda con una colorazione calda.

Detto fatto.

Adattai il lavoro alle dimensioni del suo braccio e non restava che cominciare.

Fastidi

Le sedute per la lavorazione si sono susseguite senza grossi problemi se non per qualche posticipazione e qualche seduta interrotta anzitempo a causa di suoi impegni inaspettati.

Non restava che l’ultima seduta per aggiungere i bianchi e aumentare qualche contrasto qui e la, ma la seduta venne posticipata più e più volte senza mai essere eseguita.

Per motivi che posso solo immaginare il cliente non si è fatto più vivo per terminare il lavoro.

Un vero peccato perché il lavoro non è male nemmeno così com’è ma essere privato della possibilità di completare la propria opera oltre ad essere frustrante, lo ritengo anche una mancanza di rispetto per il proprio lavoro e non solo.

Purtroppo… People are people.


Qui sotto le immagini del processo di lavorazione. Video e immagine finale sono state riprese alla fina dell’ultima seduta sostenuta.